Al via anche nel territorio CLARA il progetto “Le tue scarpe al Centro”

Si è tenuta venerdì 20 aprile in Municipio di Portomaggiore la conferenza stampa di avvio del progetto “Le tue scarpe al centro” nel territorio del CEAS Intercomunale delle Valli e dei Fiumi.

Sono intervenuti gli assessori all’ambiente Michela Bigoni (comune di Portomaggiore), Andrea Zappaterra (comune di Ostellato) e Marco Chiarini (comune di Argenta). I tre assessori hanno espresso la sensibilità delle comunità coinvolte “Siamo molto orgogliosi di partecipare a questo progetto, per il messaggio che veicola. Un progetto che si inserisce nella più ampia prospettiva dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale, oltre che della solidarietà”.

Dovranno essere infatti raccolte, in tutto il territorio regionale (sono 45 i comuni coinvolti), circa 10.600 scarpe da tennis e infradito per poter realizzare una pavimentazione di 88 metri quadrati per un parco giochi ad Amandola, comune marchigiano colpito dal sisma del 2016. Si occuperà materialmente del riciclo di questo materiale la ditta ESO Società benefit arl nell’ambito del progetto “Esosport”.

Presenti anche Simone Colombarini patron di Spal e il direttore commerciale della società sportiva, Alessandro Crivellaro. SPAL è infatti testimonial per il mondo dello sport di questo progetto, che localmente, nei 14 comuni coinvolti, ha già ottenuto riscontro positivo da parte delle varie associazioni sportive, oltre a diversi nomi noti dell’ambiente sportivo. “Spal cerca sempre di essere vicina al territorio, sostenendo iniziative simili, con un valore non solo simbolico ma concreto. Per cui sposiamo volentieri questa iniziativa e invitiamo tutti a partecipare”.

Il progetto vede coinvolti diversi soggetti, a partire dai gestori delle attività di educazione alla sostenibilità dei quattro comuni, con il supporto operativo di CLARA S.p.a. e SOELIA S.p.a., ed è promosso dall’Area Educazione alla sostenibilità di Arpae Emilia-Romagna in sinergia con i Ceas-Centri di educazione alla sostenibilità dell’Emilia-Romagna.