9 Novembre 2020

Fiscaglia, al via la distribuzione dei contenitori per la Tariffa su Misura

Martedì 10 novembre parte, nel territorio comunale di Fiscaglia, l’attività di distribuzione a domicilio dei bidoni per il rifiuto indifferenziato e di applicazione del microchip ai contenitori già in possesso di famiglie e aziende.

Si tratta della prima fase del percorso avviato da Clara e Comune di Fiscaglia finalizzato all’applicazione della Tariffa su Misura, il sistema di misurazione e tariffazione del servizio rifiuti (già in vigore a Tresignana e Ro), più equo perché basato sull’effettivo utilizzo dei servizi da parte di ogni utenza.

Ad ogni famiglia gli addetti Clara consegneranno dunque un bidone grigio con microchip per il rifiuto indifferenziato, e applicheranno il chip al bidoncino per l’umido e all’eventuale bidone per pannolini, pannoloni e ausili sanitari. Per gli uffici, i negozi e le aziende già in possesso di contenitori rigidi l’attività consisterà semplicemente nell’applicazione del microchip agli stessi.

I microchip saranno associati al codice cliente e consentiranno di rilevare, attraverso la lettura degli svuotamenti, la produzione di rifiuti delle singole utenze. Quando sarà attiva la nuova Tariffa su Misura (non prima di luglio 2021), queste misurazioni saranno usate per calcolare la parte variabile della bolletta.

In questa fase sarà possibile prenotare anche un eventuale bidone per la raccolta porta a porta del verde, servizio che in regime di tariffa puntuale funzionerà su abbonamento, e sarà quindi pagato solo da chi lo utilizza. Il bidone verrà consegnato in ogni caso in un secondo momento, insieme ad un bidone azzurro per la carta, facoltativo e gratuito.

Clara adotta da sempre procedure di sicurezza per i propri dipendenti ed i clienti: anche in questa attività verranno garantite tutte le misure di prevenzione della diffusione del coronavirus. Per le operazioni di consegna dei contenitori non sarà necessario l’accesso degli addetti all’interno dell’abitazione o dei locali aziendali.

Agli utenti non trovati a casa, gli addetti lasceranno un avviso con l’indicazione di un numero di telefono da contattare per fissare un appuntamento.