Coronavirus, servizio CLARA dedicato per i cittadini positivi al tampone o in quarantena obbligatoria

È attivo, in tutto il territorio servito da CLARA con modalità porta a porta, il nuovo servizio domiciliare riservato ai cittadini in isolamento domiciliare perché positivi al tampone o in quarantena obbligatoria, come disposto dalla Giunta della Regione Emilia Romagna con ordinanza n. 43 del 20 marzo scorso, in osservanza delle indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità.

Per queste utenze le indicazioni della Regione prevedono di sospendere la raccolta differenziata fino al termine del periodo di quarantena e di gettare tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e non riciclabile) insieme nel contenitore del rifiuto non riciclabile, usando almeno due sacchi uno dentro l’altro. Anche fazzoletti, mascherine, guanti monouso e altri presidi sanitari andranno inseriti nello stesso sacco.

Per iscriversi al servizio l’utente dovrà contattare il numero verde di Clara 800-881133: l’operatore fornirà tutte le istruzioni per prenotare i singoli ritiri, che avverranno due volte la settimana, il martedì e il venerdì. La prima volta l’utente potrà usare i sacchi già in suo possesso, poi, in occasione del primo ritiro l’addetto consegnerà dei sacchi appositi.

Il giorno del ritiro il sacco o i sacchi andranno esposti seguendo le indicazioni dell’operatore che chiamerà l’utente al telefono avvisandolo del suo arrivo.

Una volta terminato il periodo di quarantena obbligatoria, il diritto ad usufruire del servizio di ritiro aggiuntivo decade. A questo proposito si chiede la massima collaborazione dei cittadini per consentire a Clara di servire in modo efficiente coloro che ne hanno effettiva necessità.

Per informazioni o chiarimenti è disponibile, oltre al numero verde gratuito 800-881133, la pagina www.clarambiente.it/emergenza-coronavirus/ in continuo aggiornamento.