28 Febbraio 2022

A Poggio Renatico tre nuovi contenitori per l’olio di cucina usato

Sono stati installati nei giorni scorsi, in via Matteotti a Poggio Renatico, in piazza della Libertà a Coronella e in via Chiesa a Gallo, i tre nuovi contenitori stradali per la raccolta dell’olio esausto. I primi due sostituiscono quelli presenti da anni ma non più funzionali, mentre quello di Gallo è stato posizionato per la prima volta.
Recuperare l’olio di cucina sarà in questo modo ancora più semplice:basterà riempire una o più bottiglie di plastica con l’olio usato, chiuderle bene e inserirle direttamente nell’apposita apertura del contenitore. Gli oli che possono essere raccolti sono quelli vegetali usati per friggere, ma anche quelli delle scatolette (per esempio del tonno) e dei vasetti di ortaggi sott’olio. Bisogna però evitare di mescolarli con altri liquidi che ne comprometterebbero il riciclo.

Raccogliere l’olio alimentare di scarto è importante, sia per inquinare meno e trasformare questo rifiuto in risorsa, sia per proteggere gli scarichi di casa. Non tutti sanno infatti che l’olio sversato ripetutamente nelle condotte di scarico danneggia le tubature di casa, in più quando arriva in fognatura si accumula e aumenta i costi di manutenzione della rete. Anche disperso a terra rende il terreno sterile, impedendo alle radici delle piante l’assorbimento delle sostanze nutritive.

Oltre ai tre nuovi contenitori stradali, l’olio esausto può essere consegnato come sempre anche al Centro di Raccolta di via Sanguettola e in tutti gli altri Centri di Raccolta gestiti da CLARA spa.