Aperto al pubblico il Centro di raccolta di Copparo

Il Centro di Raccolta intercomunale di via del Lavoro è ora ufficialmente operativo e aperto al pubblico. Per i primi mesi il Centro sarà aperto sperimentalmente tre giorni alla settimana: il martedì dalle 8 alle 13, il giovedì dalle 12 alle 17, il sabato dalle 8 alle 13. In base agli accessi e alle esigenze che si manifesteranno, si potrà in seguito prevedere una riprogrammazione delle aperture settimanali, in accordo con l’Amministrazione Comunale.

La nuova struttura è stata inaugurata martedì 26 novembre dal Sindaco di Copparo Fabrizio Pagnoni e dell’Assessore all’Ambiente Massimo Baraldi, alla presenza del Presidente del Consiglio di Amministrazione di CLARA Annibale Cavallari e dal direttore generale, Raffaele Alessandri.

Con i suoi 1.165 metri quadrati completamente pavimentati, recintati e illuminati, la nuova stazione ecologica ospita 7 container scarrabili da 27 metri cubi e altri spazi e contenitori dedicati a specifiche raccolte. I cittadini possono da oggi conferire gratuitamente imballaggi in cartone e in plastica, rifiuti ingombranti, sfalci d’erba e ramaglie, grandi e piccoli RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche), oli, batterie, piccoli RAEE, vernici e solventi, filtri per l’olio, neon e lampade a basso consumo, pile e farmaci. Maggiori limitazioni nelle tipologie di rifiuti conferibili sono previste per le utenze non domestiche, che possono comunque consegnare i rifiuti non pericolosi, ovvero imballaggi, verde e ramaglie, ingombranti, legno, ferro, vetro, piccoli elettrodomestici.

Per accedere al Centro è sufficiente esibire l’ultima fattura Tari (o copia di essa) e un documento di identità all’operatore, il quale traccerà l’accesso e i rifiuti consegnati sull’apposito registro. L’utilizzo del Centro è sempre gratuito, con i limiti quantitativi giornalieri previsti dal Regolamento.

Con la nuova struttura di Copparo arrivano a nove i Centri di Raccolta già attivi nella zona est del territorio servito da Clara: Comacchio, Massa Fiscaglia, Migliaro, Ostellato, Portomaggiore, Voghiera, Tresigallo, la piattaforma Crispa a Jolanda di Savoia e da oggi quello di Copparo. Ad eccezione della struttura di Comacchio, tutte le altre sono intercomunali, accessibili cioè agli utenti indipendentemente dal luogo di residenza.  Altri sette Centri sono attivi nella zona ovest: Bondeno, Scortichino, Mirabello, Sant’Agostino, Poggio Renatico, Vigarano Mainarda e Cento: a breve saranno intercomunali anche questi.

Dovrebbero inoltre vedere la luce entro la fine del 2020 altre tre nuove stazioni ecologiche (Alberone di Riva del Po, Codigoro e Bosco Mesola), per le quali c’è già il progetto curato dall’ufficio tecnico di CLARA.