Progetti per le scuole

PIANETA CLARA a.s. 2019-2020

PianetaClara è il progetto di educazione ambientale promosso da CLARA S.p.A., giunto alla quarta edizione e dedicato al tema della sostenibilità ambientale legata ai rifiuti.

E’ rivolto a tutte le scuole dei 19 Comuni soci dell’azienda, dalle scuole d’infanzia fino agli istituti di istruzione superiore.

Per aderire basta compilare il modulo di adesione on-line

Per informazioni: Segreteria Progetto Pianeta Clara pianetaclara@clarambiente.it 

N.B.: Le iscrizioni sono aperte fino al 20 ottobre 2019.

La partecipazione è completamente gratuita.

  • Scarica il programma con tutte le proposte
  • VAI AL MODULO DI ADESIONE – Le iscrizioni sono chiuse
    il collegamento porta ad una pagina esterna (https://forms.gle/96HwFi27dj5wS73Y8) gestita da google.com, contenente il form di iscrizione all’iniziativa. I dati raccolti nel modulo elettronico saranno inviati e gestiti da Atlantide Soc. Coop Sociale p.a., azienda fornitrice di Clara spa incaricata dell’organizzazione e realizzazione dell’iniziativa.

 

Per le scuole dell’infanzia

  • ROB-8 IN CERCA DI AMICI

    Scuola dell’infanzia / Scuola primaria (classi 1^ e 2^)
    ROB-8 è un simpatico robot fatto di svariati materiali di recupero, che intraprende un viaggio nelle città e nei paesi del mondo per incontrare ogni giorni nuovi amici ed insegnare loro i segreti del riciclo. I bambini sono parte attiva dello spettacolo e attraverso il gioco dell’immedesimazione scopriranno l’importanza di dare una seconda e nuovissima vita ai rifiuti domestici.

  • MATERIALI SENZA FINE

    Scuola dell’infanzia (sez. 4-5 anni) / Scuola primaria (classe 1^e 2^)
    Per separare correttamente i rifiuti è necessario conoscere i materiali che li compongono. Attraverso letture animate, momenti ludici e piccoli e semplici esperimenti, i bambini sono guidati in un viaggio alla scoperta delle basi della raccolta differenziata. Per fissare ancora meglio i concetti è previsto un momento creativo finale diverso in base all’età dei partecipanti: un’opera effimera con materiali di riciclo per i più piccoli e un moodboard per i più grandi.

  • TUTTI GIU’ PER TERRA

    Scuola dell’infanzia (sez. 4-5 anni) / Scuola primaria (classe 1^e 2^)
    I rifiuti organici sono una grandissima parte del rifiuto prodotto, ma anche l’unica che l’ambiente può riciclare da solo. Coinvolgendo i bambini con giochi, esperienze sensoriali e attività pratiche, l’educatore spiega il ciclo dei rifiuti organici dal momento in cui sono gettati a quello del compostaggio domestico. Il percorso, che prevede un approfondimento sugli sprechi alimentari, si conclude con un momento creativo, diverso in base all’età dei partecipanti: un pupazzo con i capelli di erba per i più piccoli e una compostiera personale per i più grandi.

Per le scuole primarie

  • MATERIALI SENZA FINE

    Scuola dell’infanzia (sez. 4-5 anni) / Scuola primaria (classe 1^e 2^)
    Per separare correttamente i rifiuti è necessario conoscere i materiali che li compongono. Attraverso letture animate, momenti ludici e piccoli e semplici esperimenti, i bambini sono guidati in un viaggio alla scoperta delle basi della raccolta differenziata. Per fissare ancora meglio i concetti è previsto un momento creativo finale diverso in base all’età dei partecipanti: un’opera effimera con materiali di riciclo per i più piccoli e un moodboard per i più grandi.

  • TUTTI GIU’ PER TERRA     

    Scuola dell’infanzia (sez. 4-5 anni) / Scuola primaria (classe 1^e 2^)
    I rifiuti organici sono una grandissima parte del rifiuto prodotto, ma anche l’unica che l’ambiente può riciclare da solo. Coinvolgendo i bambini con giochi, esperienze sensoriali e attività pratiche, l’educatore spiega il ciclo dei rifiuti organici dal momento in cui sono gettati a quello del compostaggio domestico. Il percorso, che prevede un approfondimento sugli sprechi alimentari, si conclude con un momento creativo, diverso in base all’età dei partecipanti: un pupazzo con i capelli di erba per i più piccoli e una compostiera personale per i più grandi.

  • IMBALLI CHE SBALLO!

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^)
    Attività laboratoriale ed esperienziale per portare i bambini alla scoperta dei materiali di cui sono fatti gli imballaggi maggiormente utilizzati nella quotidianità. Elementi di approfondimento scientifico si alternano a momenti di confronto e brain-storming per riflettere sul tema della prevenzione dei rifiuti e adottare strategie che promuovano i principi dell’economia circolare. Attraverso sfide e prove pratiche, l’esperienza porta i bambini a sviluppare una maggiore consapevolezza e ad adottare comportamenti sostenibili.

  • FATE LA VOSTRA SCELTA

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^)
    Durata: 2 incontri da 2 ore, a classi singole
    Ogni scelta che compiamo ha ripercussioni dirette non solo sulla nostra vita ma anche su tutto il Pianeta. Con il supporto di una presentazione multimediale dinamica i ragazzi prendono confidenza con i goal principali dell’Agenda 2030 e in particolare con i temi dello sviluppo sostenibile, consumo consapevole, salvaguardia e rispetto dell’ambiente, economia circolare e scelte di sostenibilità quotidiana. I ragazzi sono coinvolti in un gioco sul modello delle Escape room e, successivamente, nella realizzazione di un’opera grafico-narrativa con lo stile del libro game, che permetti di valutare le scelte e le possibili conseguenze delle azioni intraprese.

  • RIFIUTO A CHI?

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Serie di laboratori pensati per approfondire la conoscenza delle frazioni di rifiuto domestico. Durante il primo incontro sono introdotti comportamenti e regole da seguire per una corretta raccolta differenziata e sono illustrati i tipi di rifiuti prodotti più comunemente. Per il secondo incontro, l’insegnante può scegliere quale percorso seguire fra: CARTA/VETRO/METALLI/RAEE/ORGANICO

  • PLASTICA? NO GRAZIE

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Il percorso si propone di sensibilizzare i ragazzi rispetto all’utilizzo consapevole degli oggetti in plastica, con particolare riferimento agli imballaggi, all’utilizzo delle plastiche monouso e alle corrette modalità di conferimento. Il laboratorio privilegia l’approccio sperimentale ed alterna esperienze scientifiche a momenti di brainstorming, attività multimediali e manuali che permettono ai ragazzi di capire cos’è la plastica, la sua storia, le proprietà chimico-fisiche e le conseguenze dell’eccessiva produzione/consumo della stessa.

  • TRASH GAME

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Il laboratorio privilegia la partecipazione attiva e attraverso il gioco a squadre, propone una didattica inclusiva che permette ad ogni alunno di dare il proprio contributo nel superamento di sfide per mettere in luce i comportamenti virtuosi colti a ridurre gli impatti ambientali e a limitare la produzione dei rifiuti, in un’ottica di economia circolare. Per favorire l’acquisizione di pratiche quotidiane sostenibili, il laboratorio propone un gioco appositamente ideato: un grande tabellone con un percorso da completare, una pedina per ogni squadra, il dado per avanzare all’interno di un percorso a caselle e carte imprevisti/probabilità con prove e sfide di vario genere (taboo, domande, mimi).

  • ACQUA 100% PLASTIC FREE – PROGETTO SPECIALE IN COLLABORAZIONE CON cADF

    Per i comuni di Codigoro, Comacchio, Copparo, Fiscaglia, Goro, Jolanda di Savoia, Lagosanto, Mesola, Ostellato, Riva del Po e Tresignana:
    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado

    Nel primo incontro a cura di CADF vengono messe a confronto diversi campioni di acque utilizzando indagini da laboratorio e viene affrontato il problema dell’impronta idrica dei prodotti usa e getta.
    Il secondo incontro a cura di Clara affronta il tema della plastica e del suo impatto ambientale. Dall’importanza tecnologica per l’industria, al potere inquinante (microplastiche, isole di plastiche nei mari e negli oceani) fino allo smaltimento, le caratteristiche tecniche e le curiosità e tipologie.
    Al termine del percorso è possibile effettuare una visita guidata alla Centrale di potabilizzazione di Serravalle
    La plastica fa parte della nostra vita e sebbene abbia applicazioni pressoché infinite e utili può essere molto dannosa, anche per la qualità delle acque.
    Al termine del progetto, a tutti gli studenti partecipanti verrà donata una borraccia in alluminio

Per le scuole secondarie di primo grado

  • RIFIUTO A CHI?

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Serie di laboratori pensati per approfondire la conoscenza delle frazioni di rifiuto domestico. Durante il primo incontro sono introdotti comportamenti e regole da seguire per una corretta raccolta differenziata e sono illustrati i tipi di rifiuti prodotti più comunemente. Per il secondo incontro, l’insegnante può scegliere quale percorso seguire fra: CARTA/VETRO/METALLI/RAEE/ORGANICO

  • PLASTICA? NO GRAZIE

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Il percorso si propone di sensibilizzare i ragazzi rispetto all’utilizzo consapevole degli oggetti in plastica, con particolare riferimento agli imballaggi, all’utilizzo delle plastiche monouso e alle corrette modalità di conferimento. Il laboratorio privilegia l’approccio sperimentale ed alterna esperienze scientifiche a momenti di brainstorming, attività multimediali e manuali che permettono ai ragazzi di capire cos’è la plastica, la sua storia, le proprietà chimico-fisiche e le conseguenze dell’eccessiva produzione/consumo della stessa.

  • TRASH GAME

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Il laboratorio privilegia la partecipazione attiva e attraverso il gioco a squadre, propone una didattica inclusiva che permette ad ogni alunno di dare il proprio contributo nel superamento di sfide per mettere in luce i comportamenti virtuosi colti a ridurre gli impatti ambientali e a limitare la produzione dei rifiuti, in un’ottica di economia circolare. Per favorire l’acquisizione di pratiche quotidiane sostenibili, il laboratorio propone un gioco appositamente ideato: un grande tabellone con un percorso da completare, una pedina per ogni squadra, il dado per avanzare all’interno di un percorso a caselle e carte imprevisti/probabilità con prove e sfide di vario genere (taboo, domande, mimi).

  • ACQUA 100% PLASTIC FREE – PROGETTO SPECIALE IN COLLABORAZIONE CON cADF

    Per i comuni di Codigoro, Comacchio, Copparo, Fiscaglia, Goro, Jolanda di Savoia, Lagosanto, Mesola, Ostellato, Riva del Po e Tresignana:
    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado

    Nel primo incontro a cura di CADF vengono messe a confronto diversi campioni di acque utilizzando indagini da laboratorio e viene affrontato il problema dell’impronta idrica dei prodotti usa e getta.
    Il secondo incontro a cura di Clara affronta il tema della plastica e del suo impatto ambientale. Dall’importanza tecnologica per l’industria, al potere inquinante (microplastiche, isole di plastiche nei mari e negli oceani) fino allo smaltimento, le caratteristiche tecniche e le curiosità e tipologie.
    Al termine del percorso è possibile effettuare una visita guidata alla Centrale di potabilizzazione di Serravalle
    La plastica fa parte della nostra vita e sebbene abbia applicazioni pressoché infinite e utili può essere molto dannosa, anche per la qualità delle acque.
    Al termine del progetto, a tutti gli studenti partecipanti verrà donata una borraccia in alluminio

  • GREEN (E)MOTION

    Scuola secondaria I° grado
    Il laboratorio ha l’obiettivo di far riflettere i ragazzi sull’emergenza rifiuti che ormai è sotto gli occhi di tutti. Partendo da una considerazione personale su quanto e come si spreca si allarga l’orizzonte per comprendere quanto impattano i rifiuti sull’ambiente e a quale sia il loro costo per la società. Con la visione di video di buone pratiche di green e blue economy si dà ai ragazzi lo spunto per diventare registi e sceneggiatori e realizzare un loro mini-cortometraggio sui temi affrontati utilizzando la tecnica dello stopmotion.

 

Per gli istituti di istruzione superiore

  • LA FABBRICA DELLE IDEE

    Scuola secondaria II° grado

    La gestione futura dei rifiuti, è da vedere non solo come problema ma anche, e soprattutto, come risorsa. Con una modalità partecipativa, in cui sono liberi di scambiarsi idee e imparare gli uni dagli altri, i ragazzi devono immaginare quali saranno i lavori “del futuro” e organizzare un vero business plan di un’azienda di green o blue economy.

    In alternativa, è possibile svolgere un primo incontro introduttivo in aula sui temi dell’economia circolare, a cui abbinare la visita a un’azienda del territorio che si occupa di temi green.

    Il percorso, in accordo con le necessità scolastiche di avviamento e formazione al mondo del lavoro, è riconosciuto dal MIUR come PCTO – percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento scolastico

  • A SCUOLA DI FUTURO

    Scuola secondaria II° grado

    Il percorso si pone come una occasione per portare all’attenzione degli studenti le tematiche dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile attraverso esperienze pratiche e laboratoriali. L’attività utilizza il metodo denominato World Cafè che permette di affrontare argomenti complessi utilizzando una modalità colloquiale, attraverso il confronto e la discussione tra pari. La modalità informale permette ai ragazzi di proporre idee e di illustrare punti di vista differenti creando opportunità di scambio e partecipazione al dialogo.

INIZIATIVE A PREMI

Per le classi che si sono iscritte quest’anno alle attività didattiche di Pianeta Clara sono due le iniziative in programma, adattate alla particolare situazione di emergenza che ha determinato la chiusura delle scuole.

Per i bambini delle scuole dell’infanzia e delle primarie, Pianeta Clara propone il contest fotografico #ClaraforFuture, in cui si chiede ai piccoli partecipanti di inviare una foto che esprima il loro messaggio per il futuro sostenibile del pianeta, a partire dai rifiuti per arrivare alle fonti di energia. Gli elaborati fatti in casa possono essere inviati agli insegnanti che provvederanno al caricamento delle foto sulla piattaforma www.pianetaclara.org

Per i ragazzi delle scuole secondarie di I e II grado un appuntamento imperdibile: il 22 aprile 2020, in occasione della Giornata mondiale della terra, sono tutti chiamati al #ClickforFuture, una sfida a quiz online per premiare la classe più preparata sui temi della sostenibilità ambientale, della green e blue economy.

I regolamenti dei concorsi sono sulla pagina www.pianetaclara.org

 

CLARA spa sostiene la Riserva di Biosfera Delta del Po