Progetti per le scuole

PIANETA CLARA a.s. 2019-2020

PianetaClara è il progetto di educazione ambientale promosso da CLARA S.p.A., giunto alla quarta edizione e dedicato al tema della sostenibilità ambientale legata ai rifiuti.

E’ rivolto a tutte le scuole dei 19 Comuni soci dell’azienda, dalle scuole d’infanzia fino agli istituti di istruzione superiore.

Per aderire basta compilare il modulo di adesione on-line

Per informazioni: Segreteria Progetto Pianeta Clara pianetaclara@clarambiente.it 

N.B.: Le iscrizioni sono aperte fino al 20 ottobre 2019.

La partecipazione è completamente gratuita.

  • Scarica il programma con tutte le proposte
  • VAI AL MODULO DI ADESIONE*
    il collegamento porta ad una pagina esterna (https://forms.gle/96HwFi27dj5wS73Y8) gestita da google.com, contenente il form di iscrizione all’iniziativa. I dati raccolti nel modulo elettronico saranno inviati e gestiti da Atlantide Soc. Coop Sociale p.a., azienda fornitrice di Clara spa incaricata dell’organizzazione e realizzazione dell’iniziativa.

 

Per le scuole dell’infanzia

  • ROB-8 IN CERCA DI AMICI

    Scuola dell’infanzia / Scuola primaria (classi 1^ e 2^)
    ROB-8 è un simpatico robot fatto di svariati materiali di recupero, che intraprende un viaggio nelle città e nei paesi del mondo per incontrare ogni giorni nuovi amici ed insegnare loro i segreti del riciclo. I bambini sono parte attiva dello spettacolo e attraverso il gioco dell’immedesimazione scopriranno l’importanza di dare una seconda e nuovissima vita ai rifiuti domestici.

  • MATERIALI SENZA FINE

    Scuola dell’infanzia (sez. 4-5 anni) / Scuola primaria (classe 1^e 2^)
    Per separare correttamente i rifiuti è necessario conoscere i materiali che li compongono. Attraverso letture animate, momenti ludici e piccoli e semplici esperimenti, i bambini sono guidati in un viaggio alla scoperta delle basi della raccolta differenziata. Per fissare ancora meglio i concetti è previsto un momento creativo finale diverso in base all’età dei partecipanti: un’opera effimera con materiali di riciclo per i più piccoli e un moodboard per i più grandi.

  • TUTTI GIU’ PER TERRA

    Scuola dell’infanzia (sez. 4-5 anni) / Scuola primaria (classe 1^e 2^)
    I rifiuti organici sono una grandissima parte del rifiuto prodotto, ma anche l’unica che l’ambiente può riciclare da solo. Coinvolgendo i bambini con giochi, esperienze sensoriali e attività pratiche, l’educatore spiega il ciclo dei rifiuti organici dal momento in cui sono gettati a quello del compostaggio domestico. Il percorso, che prevede un approfondimento sugli sprechi alimentari, si conclude con un momento creativo, diverso in base all’età dei partecipanti: un pupazzo con i capelli di erba per i più piccoli e una compostiera personale per i più grandi.

Per le scuole primarie

  • MATERIALI SENZA FINE

    Scuola dell’infanzia (sez. 4-5 anni) / Scuola primaria (classe 1^e 2^)
    Per separare correttamente i rifiuti è necessario conoscere i materiali che li compongono. Attraverso letture animate, momenti ludici e piccoli e semplici esperimenti, i bambini sono guidati in un viaggio alla scoperta delle basi della raccolta differenziata. Per fissare ancora meglio i concetti è previsto un momento creativo finale diverso in base all’età dei partecipanti: un’opera effimera con materiali di riciclo per i più piccoli e un moodboard per i più grandi.

  • TUTTI GIU’ PER TERRA     

    Scuola dell’infanzia (sez. 4-5 anni) / Scuola primaria (classe 1^e 2^)
    I rifiuti organici sono una grandissima parte del rifiuto prodotto, ma anche l’unica che l’ambiente può riciclare da solo. Coinvolgendo i bambini con giochi, esperienze sensoriali e attività pratiche, l’educatore spiega il ciclo dei rifiuti organici dal momento in cui sono gettati a quello del compostaggio domestico. Il percorso, che prevede un approfondimento sugli sprechi alimentari, si conclude con un momento creativo, diverso in base all’età dei partecipanti: un pupazzo con i capelli di erba per i più piccoli e una compostiera personale per i più grandi.

  • IMBALLI CHE SBALLO!

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^)
    Attività laboratoriale ed esperienziale per portare i bambini alla scoperta dei materiali di cui sono fatti gli imballaggi maggiormente utilizzati nella quotidianità. Elementi di approfondimento scientifico si alternano a momenti di confronto e brain-storming per riflettere sul tema della prevenzione dei rifiuti e adottare strategie che promuovano i principi dell’economia circolare. Attraverso sfide e prove pratiche, l’esperienza porta i bambini a sviluppare una maggiore consapevolezza e ad adottare comportamenti sostenibili.

  • FATE LA VOSTRA SCELTA

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^)
    Durata: 2 incontri da 2 ore, a classi singole
    Ogni scelta che compiamo ha ripercussioni dirette non solo sulla nostra vita ma anche su tutto il Pianeta. Con il supporto di una presentazione multimediale dinamica i ragazzi prendono confidenza con i goal principali dell’Agenda 2030 e in particolare con i temi dello sviluppo sostenibile, consumo consapevole, salvaguardia e rispetto dell’ambiente, economia circolare e scelte di sostenibilità quotidiana. I ragazzi sono coinvolti in un gioco sul modello delle Escape room e, successivamente, nella realizzazione di un’opera grafico-narrativa con lo stile del libro game, che permetti di valutare le scelte e le possibili conseguenze delle azioni intraprese.

  • RIFIUTO A CHI?

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Serie di laboratori pensati per approfondire la conoscenza delle frazioni di rifiuto domestico. Durante il primo incontro sono introdotti comportamenti e regole da seguire per una corretta raccolta differenziata e sono illustrati i tipi di rifiuti prodotti più comunemente. Per il secondo incontro, l’insegnante può scegliere quale percorso seguire fra: CARTA/VETRO/METALLI/RAEE/ORGANICO

  • PLASTICA? NO GRAZIE

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Il percorso si propone di sensibilizzare i ragazzi rispetto all’utilizzo consapevole degli oggetti in plastica, con particolare riferimento agli imballaggi, all’utilizzo delle plastiche monouso e alle corrette modalità di conferimento. Il laboratorio privilegia l’approccio sperimentale ed alterna esperienze scientifiche a momenti di brainstorming, attività multimediali e manuali che permettono ai ragazzi di capire cos’è la plastica, la sua storia, le proprietà chimico-fisiche e le conseguenze dell’eccessiva produzione/consumo della stessa.

  • TRASH GAME

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Il laboratorio privilegia la partecipazione attiva e attraverso il gioco a squadre, propone una didattica inclusiva che permette ad ogni alunno di dare il proprio contributo nel superamento di sfide per mettere in luce i comportamenti virtuosi colti a ridurre gli impatti ambientali e a limitare la produzione dei rifiuti, in un’ottica di economia circolare. Per favorire l’acquisizione di pratiche quotidiane sostenibili, il laboratorio propone un gioco appositamente ideato: un grande tabellone con un percorso da completare, una pedina per ogni squadra, il dado per avanzare all’interno di un percorso a caselle e carte imprevisti/probabilità con prove e sfide di vario genere (taboo, domande, mimi).

  • ACQUA 100% PLASTIC FREE

    Per i comuni di Codigoro, Comacchio, Copparo, Fiscaglia, Goro, Jolanda di Savoia, Lagosanto, Mesola, Ostellato, Riva del Po e Tresignana:
    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado

    Nel primo incontro a cura di CADF vengono messe a confronto diversi campioni di acque utilizzando indagini da laboratorio e viene affrontato il problema dell’impronta idrica dei prodotti usa e getta.
    Il secondo incontro a cura di Clara affronta il tema della plastica e del suo impatto ambientale. Dall’importanza tecnologica per l’industria, al potere inquinante (microplastiche, isole di plastiche nei mari e negli oceani) fino allo smaltimento, le caratteristiche tecniche e le curiosità e tipologie.
    Al termine del percorso è possibile effettuare una visita guidata alla Centrale di potabilizzazione di Serravalle
    La plastica fa parte della nostra vita e sebbene abbia applicazioni pressoché infinite e utili può essere molto dannosa, anche per la qualità delle acque.
    Al termine del progetto, a tutti gli studenti partecipanti verrà donata una borraccia in alluminio

Per le scuole secondarie di primo grado

  • RIFIUTO A CHI?

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Serie di laboratori pensati per approfondire la conoscenza delle frazioni di rifiuto domestico. Durante il primo incontro sono introdotti comportamenti e regole da seguire per una corretta raccolta differenziata e sono illustrati i tipi di rifiuti prodotti più comunemente. Per il secondo incontro, l’insegnante può scegliere quale percorso seguire fra: CARTA/VETRO/METALLI/RAEE/ORGANICO

  • PLASTICA? NO GRAZIE

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Il percorso si propone di sensibilizzare i ragazzi rispetto all’utilizzo consapevole degli oggetti in plastica, con particolare riferimento agli imballaggi, all’utilizzo delle plastiche monouso e alle corrette modalità di conferimento. Il laboratorio privilegia l’approccio sperimentale ed alterna esperienze scientifiche a momenti di brainstorming, attività multimediali e manuali che permettono ai ragazzi di capire cos’è la plastica, la sua storia, le proprietà chimico-fisiche e le conseguenze dell’eccessiva produzione/consumo della stessa.

  • TRASH GAME

    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado
    Il laboratorio privilegia la partecipazione attiva e attraverso il gioco a squadre, propone una didattica inclusiva che permette ad ogni alunno di dare il proprio contributo nel superamento di sfide per mettere in luce i comportamenti virtuosi colti a ridurre gli impatti ambientali e a limitare la produzione dei rifiuti, in un’ottica di economia circolare. Per favorire l’acquisizione di pratiche quotidiane sostenibili, il laboratorio propone un gioco appositamente ideato: un grande tabellone con un percorso da completare, una pedina per ogni squadra, il dado per avanzare all’interno di un percorso a caselle e carte imprevisti/probabilità con prove e sfide di vario genere (taboo, domande, mimi).

  • ACQUA 100% PLASTIC FREE

    Per i comuni di Codigoro, Comacchio, Copparo, Fiscaglia, Goro, Jolanda di Savoia, Lagosanto, Mesola, Ostellato, Riva del Po e Tresignana:
    Scuola primaria (classi 3^, 4^ e 5^) e scuola secondaria I° grado

    Nel primo incontro a cura di CADF vengono messe a confronto diversi campioni di acque utilizzando indagini da laboratorio e viene affrontato il problema dell’impronta idrica dei prodotti usa e getta.
    Il secondo incontro a cura di Clara affronta il tema della plastica e del suo impatto ambientale. Dall’importanza tecnologica per l’industria, al potere inquinante (microplastiche, isole di plastiche nei mari e negli oceani) fino allo smaltimento, le caratteristiche tecniche e le curiosità e tipologie.
    Al termine del percorso è possibile effettuare una visita guidata alla Centrale di potabilizzazione di Serravalle
    La plastica fa parte della nostra vita e sebbene abbia applicazioni pressoché infinite e utili può essere molto dannosa, anche per la qualità delle acque.
    Al termine del progetto, a tutti gli studenti partecipanti verrà donata una borraccia in alluminio

  • GREEN (E)MOTION

    Scuola secondaria I° grado
    Il laboratorio ha l’obiettivo di far riflettere i ragazzi sull’emergenza rifiuti che ormai è sotto gli occhi di tutti. Partendo da una considerazione personale su quanto e come si spreca si allarga l’orizzonte per comprendere quanto impattano i rifiuti sull’ambiente e a quale sia il loro costo per la società. Con la visione di video di buone pratiche di green e blue economy si dà ai ragazzi lo spunto per diventare registi e sceneggiatori e realizzare un loro mini-cortometraggio sui temi affrontati utilizzando la tecnica dello stopmotion.

 

Per gli istituti di istruzione superiore

  • LA FABBRICA DELLE IDEE

    Scuola secondaria II° grado

    La gestione futura dei rifiuti, è da vedere non solo come problema ma anche, e soprattutto, come risorsa. Con una modalità partecipativa, in cui sono liberi di scambiarsi idee e imparare gli uni dagli altri, i ragazzi devono immaginare quali saranno i lavori “del futuro” e organizzare un vero business plan di un’azienda di green o blue economy.

    In alternativa, è possibile svolgere un primo incontro introduttivo in aula sui temi dell’economia circolare, a cui abbinare la visita a un’azienda del territorio che si occupa di temi green.

    Il percorso, in accordo con le necessità scolastiche di avviamento e formazione al mondo del lavoro, è riconosciuto dal MIUR come PCTO – percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento scolastico

  • A SCUOLA DI FUTURO

    Scuola secondaria II° grado

    Il percorso si pone come una occasione per portare all’attenzione degli studenti le tematiche dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile attraverso esperienze pratiche e laboratoriali. L’attività utilizza il metodo denominato World Cafè che permette di affrontare argomenti complessi utilizzando una modalità colloquiale, attraverso il confronto e la discussione tra pari. La modalità informale permette ai ragazzi di proporre idee e di illustrare punti di vista differenti creando opportunità di scambio e partecipazione al dialogo