A CLARA e Comune di Cento il premio “Humana Eco-solidarity award 2018″

Martedì 6 novembre HUMANA, l’organizzazione umanitaria che sostiene e realizza progetti di sviluppo nel Sud del mondo attraverso la raccolta degli abiti ha consegnato nella mani del direttore generale di CLARA, Raffaele Alessandri, il premio per il terzo posto nella categoria livello nazionale gestori. Nel 2017, HUMANA ha raccolto sul territorio in cui opera Clara Spa circa 370 mila chili di abiti.

Grazie ai 370 mila chili di abiti raccolti nel territorio di CLARA, HUMANA ha contribuito a finanziare 12 borse di studio per le scuole magistrali di HUMANA in Mozambico, Malawi e India. Un’area di intervento determinante per il futuro delle popolazioni locali, che potranno beneficiare in questo modo della presenza di figure professionali che possano svolgere un ruolo di guida per l’intera comunità.

Premiato anche il Comune di Cento, risultato il primo della provincia di Ferrara per la generosità dei suoi cittadini, che hanno donato 5,5 chili di abiti usati pro capite – ben oltre la media nazionale di 2,2 chili.

La raccolta abiti di HUMANA ha consentito anche benefici sul fronte ambientale: gli abiti donati in particolare hanno permesso di risparmiare oltre 2 miliardi di litri di acqua e a evitare l’emissione di oltre 1 milione di chili di anidride carbonica nell’atmosfera.

Le premiazioni di oggi avvengono nella speciale cornice dei 20 anni di attività di HUMANA People to People, che festeggia i suoi vent’anni di storia e impegno in Italia celebrando la ricorrenza con un road show a bordo di uno storico pulmino Volkswagen T2, icona vintage degli anni Settanta e simbolo del percorso di HUMANA che affonda le sue radici nei viaggi di alcuni studenti e insegnanti, che proprio in quel periodo partivano dal nord Europa per raggiungere paesi del sud del mondo. Viaggi che hanno dato vita a tutta l’attività di cooperazione di HUMANA.

“In occasione dell’anniversario dei nostri primi 20 anni di attività in Italia abbiamo voluto mantenere un rapporto ancora più solido e ravvicinato con le comunità locali e le realtà pubbliche e aziendali che, grazie al loro costante impegno, hanno reso possibile il miglioramento della qualità di vita di milioni di persone” sostiene Ulla Carina Bolin, Presidente di HUMANA People to People Italia ONLUS.

“Questo premio  è il frutto di una collaborazione ultradecennale con HUMANA nell’alto ferrarese», ha dichiarato Raffaele Alessandri, direttore generale di CLARA. «Una collaborazione a cui contribuiscono le famiglie del territorio quando scelgono di separare gli indumenti di cui vogliono disfarsi e di inserirli nei contenitori HUMANA. Non solo un gesto a favore dell’ambiente quindi, ma una vera attitudine alla solidarietà di cui va reso merito ai cittadini”.

“Siamo molto felici di questo risultato – ha detto il Vicesindaco di Cento Simone Maccaferri – perché significa che la nostra cittadinanza è sensibile al tema del riutilizzo degli indumenti ma anche a quelli della tutela ambientale e della solidarietà; apprezziamo quindi l’attività che HUMANA svolge, sviluppata insieme all’amministrazione e al gestore: crediamo sia molto importante continuare a unire l’impatto sull’economia locale della raccolta abiti con progetti di valore sociale come quelli realizzati da HUMANA”.