Stampa

Scuole, riparte Pianeta Clara

Con l’avvio del nuovo anno scolastico parte anche la seconda edizione di “Pianeta Clara”, progetto di educazione ambientale promosso da CLARA, dedicato al tema della sostenibilità ambientale legata ai rifiuti e rivolto a tutte le scuole del territorio servito dall’azienda.

In continuità con la prima edizione, che ha coinvolto 57 scuole, 200 classi e quasi 4.000 alunni, per il 2017-2018 Pianeta Clara presenta un ricco programma di proposte per tutte le scuole, statali e paritarie, dall’infanzia agli Istituti di Istruzione Superiore, rivolgendosi a ogni età scolare con diversità di approccio e modalità di coinvolgimento dei giovani partecipanti.

‘Pianeta Clara’ simboleggia una dimensione ancora in parte da scoprire, un pianeta che cerca di dare la giusta importanza a ogni oggetto e materiale, che fa il possibile per ridurre gli sprechi, che investe per riutilizzare e riciclare i rifiuti, che intende distinguersi per un agire virtuoso e consapevole, in sintonia con gli obiettivi contenuti nell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Sia i contenuti sia le metodologie sono stati parzialmente rinnovati, anche per rispondere agli importanti cambiamenti che fanno seguito alla nascita di CLARA , la nuova società di gestione dei servizi ambientali frutto della fusione tra Area e Cmv Raccolta, che da quest’anno opera in 21 dei 23 Comuni della provincia di Ferrara (Berra, Bondeno, Cento, Comacchio, Copparo, Codigoro, Fiscaglia, Formignana, Goro, Jolanda di Savoia, Lagosanto, Masi Torello, Mesola, Ostellato, Poggio Renatico, Portomaggiore, Ro, Terre del Reno, Tresigallo, Vigarano, Mainarda, Voghiera).

Per i bimbi delle scuole d’infanzia anche quest’anno saranno programmate attività giocose e divertenti che avvicineranno i piccoli al tema dei rifiuti, e poi la novità dello spettacolo teatrale “Otto e i pianeti del riciclo” per introdurli in modo coinvolgente all’importanza della raccolta differenziata.

Si riconfermano poi sia per le scuole primarie e secondarie di I grado gli intramontabili percorsi interdisciplinari sui materiali intesi come risorse. Per le scuole medie torna anche “Stop and go”, il percorso mirato a realizzare un cortometraggio attraverso la tecnica dello stop motion.

La novità per le primarie e le secondarie di I grado è il monologo teatrale “Zero quasi zero”, che affronta la complessa tematica della gestione dei rifiuti sotto forma di racconto, per far capire ai ragazzi che gestire in modo corretto scarti e rifiuti significa osservare i meccanismi che regolano la natura dove nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma.

Per gli Istituti di Istruzione Superiore la proposta è il percorso didattico “Da grande”, che partendo dal significato di economia circolare coinvolge ragazze e ragazzi nella progettazione di un’azienda virtuale in cui le criticità legate ai rifiuti e al loro smaltimento diventano il punto di partenza per cercare soluzioni economicamente e ecologicamente sostenibili.

Il progetto è curato da Atlantide e La Lumaca, cooperative che da anni lavorano sul territorio come referenti per l’educazione ambientale delle due aziende ora fuse in Clara Spa. Sarà inoltre riconfermata la collaborazione con la cooperativa Girogirotondo di Comacchio, a cui si aggiunge la nuova collaborazione con La Piccola Carovana.

Scopri tutte le proposte e scarica la scheda di adesione nella sezione ‘Progetti per le scuole’