Stampa

Progetti edu scuole

Di seguito le ultime iniziative e progetti proposti da CLARA nelle scuole del territorio:

PIANETA CLARA 2016/17

Pianeta Clara - progetti scuole 2016/17
Pianeta Clara è il nuovo progetto di educazione ambientale promosso da Area S.p.A. e dedicato al tema della sostenibilità ambientale legata ai rifiuti.

Raccoglie l’importante eredità dello storico ‘progetto Quadrifoglio’ che da 13 anni accompagna le bambine e i bambini in percorsi di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente. In continuità con esso, Pianeta Clara presenta un programma ricco di attività rivolte a tutte le scuole del territorio, statali e paritarie, dalle scuole dell’infanzia agli Istituti di Istruzione Superiore.

Pianeta Clara simboleggia una dimensione ancora in parte da scoprire, un pianeta che cerca di dare la giusta importanza a ogni oggetto e materiale, che fa il possibile per ridurre gli sprechi, che investe per riutilizzare e riciclare i rifiuti, che si vuole distinguere per un agire virtuoso e consapevole. È in questo contesto che si inseriscono le attività didattiche, rinnovate nell’immagine, nei contenuti e nella metodologia, in sintonia con importanti cambiamenti per il territorio: la nascita di Clara S.p.A., la nuova società di gestione dei servizi ambientali, frutto della fusione tra Area e CMV Raccolta, che dal 2017 opererà in 22 dei 24 Comuni della provincia di Ferrara.

 

Per le scuole dell’infanzia

  • Io l’ambiente e tu
    Scuola dell’infanzia / Scuola primaria (classe prima)
    Durata: 1 spettacolo da un’ora, a classi/sezioni accorpate

    Spettacolo teatrale dove gli attori coinvolgono attivamente i bambini in situazioni buffe e giocose, chiedendo il loro aiuto per risolvere alcuni problemi legati alla raccolta differenziata e stimolandoli ad adottare comportamenti sostenibili per l’ambiente attraverso piccoli gesti quotidiani. L’obiettivo è trasmettere ai più piccoli il concetto di rifiuto come risorsa e l’importanza di non abbandonare i rifiuti in natura.

  • Magicabula
    Scuola dell’infanzia (sez. 4-5 anni) / Scuola primaria (classe prima)
    Durata: 1 incontro da 2 ore, a classi singole

    Uno scienziato esperto di rifiuti trasforma la classe nel suo stravagante laboratorio, dove con “strani oggetti” fa vere e proprie magie!
    Alcuni semplici esperimenti conducono i bambini nel mondo dei materiali che compongono i rifiuti, per imparare a distinguerli e riconoscere le loro caratteristiche. È possibile scegliere tra quattro tipi di materiali: carta, plastica, vetro e alluminio.

  • Chi è Clara? (iniziativa a premi)*
    Per le scuole dell’infanzia e primarie

    Bambine e bambini sono chiamati a mettere in campo tutta la loro fantasia e creatività per dare un volto a Clara e ideare una nuova mascotte che raccolga l’eredità di Martino, storico personaggio del progetto scuola di Area S.p.A. I progetti possono essere disegni, collage o riproduzioni tridimensionali, realizzati con tecnica libera e con materiali di recupero, corredati da una breve spiegazione

    * Pianeta Clara propone due iniziative a premi per le scuole del territorio dei Comuni soci di Area S.p.A. Verranno premiate le prime due opere migliori di ogni categoria con un’escursione guidata alla scoperta degli ambienti del Parco del Delta del Po o con materiale didattico di uguale valore.

Per le scuole primarie

  • Io l’ambiente e tu
    Scuola dell’infanzia / Scuola primaria (classe prima)
    Durata: 1 spettacolo da un’ora, a classi/sezioni accorpate

    Spettacolo teatrale dove gli attori coinvolgono attivamente i bambini in situazioni buffe e giocose, chiedendo il loro aiuto per risolvere alcuni problemi legati alla raccolta differenziata e stimolandoli ad adottare comportamenti sostenibili per l’ambiente attraverso piccoli gesti quotidiani. L’obiettivo è trasmettere ai più piccoli il concetto di rifiuto come risorsa e l’importanza di non abbandonare i rifiuti in natura.

  • Magicabula
    Scuola dell’infanzia (sez. 4-5 anni) / Scuola primaria (classe prima)
    Durata: 1 incontro da 2 ore, a classi singole

    Uno scienziato esperto di rifiuti trasforma la classe nel suo stravagante laboratorio, dove con “strani oggetti” fa vere e proprie magie!
    Alcuni semplici esperimenti conducono i bambini nel mondo dei materiali che compongono i rifiuti, per imparare a distinguerli e riconoscere le loro caratteristiche. È possibile scegliere tra quattro tipi di materiali: carta, plastica, vetro e alluminio.

  • Rifiuti, che storia!
    Scuola primaria (a partire dalla classe terza)
    Durata: 2 incontri da 2 ore, a classi singole

    Abbandonare i rifiuti in natura può avere serie ripercussioni sulla sopravvivenza di tante specie animali. Il laboratorio, sfruttando il potere della narrazione e facendo leva sul naturale senso di empatia dei bambini verso gli animali, stimola a riflettere sul legame esistente tra i rifiuti e la biodiversità. Obiettivo è realizzare uno storyboard fotografico attraverso il quale gli alunni raccontano la loro personale storia: l’ideazione del contesto, dei personaggi, della scenografia e della trama stimolano la creatività e contribuiscono a creare situazioni di confronto positivo e collaborazione attiva, per una presa di coscienza del problema, spesso vissuto con leggerezza.

  • Un fantastico destino
    Scuola primaria (a partire dalla classe seconda)
    Durata: 1 incontro da 2 ore, a classi singole

    Che fine fanno i rifiuti organici al termine del loro ciclo di vita? Solitamente considerati come base per la produzione del compost, i rifiuti organici hanno potenzialmente usi e impieghi che possono stupire. Nei panni di piccoli scienziati, bambine e bambini devono immaginare possibili applicazioni domestiche e industriali di alcune tipologie di rifiuti, aiutati da alcuni esperimenti.
    L’approccio di tipo laboratoriale ed esperienziale, con attività che stimolano la curiosità, l’osservazione e l’intuizione, sono le metodologie in grado di generare competenze e coinvolgimento, favorendo l’apprendimento.

  • Materiali secondo natura
    Scuola primaria (a partire dalla classe seconda)
    Scuola secondaria di I grado
    Durata: 2 incontri da 2 ore, a classi singole

    Dall’eredità degli storici incontri sui materiali del progetto Quadrifoglio nasce un ciclo di 5 laboratori dedicato alla scoperta delle diverse tipologie di materiali che compongono i rifiuti.
    Attraverso la progettazione e creazione di un lapbook, diverso a seconda del materiale oggetto di studio, si trasmettono ai bambini concetti legati alle origini, caratteristiche, tipologie, recupero e riciclo dei diversi materiali. È possibile scegliere uno di questi percorsi:

    • Percorso carta, con la realizzazione del lapbook Gli infiniti usi della carta
    • Percorso plastica, con la realizzazione del lapbook Di che plastica sei?
    • Percorso vetro, con la realizzazione del lapbook Infinito come il vetro
    • Percorso metalli, con la realizzazione del lapbook Allumino? Sì grazie?
    • Percorso RAEE (novità!), con la realizzazione del lapbook Com’è fatto
  • Gira la ruota
    Scuola primaria (a partire dalla classe seconda)
    Scuola secondaria di I grado

    Durata: 1 incontro da 2 ore, a classi singole/accorpate

    Incontri formativi dedicati ai territori che hanno appena attivato o si preparano ad attivare nuovi modelli di raccolta differenziata, per riflettere sul forte legame che ha con la conservazione del territorio in termini di habitat, biodiversità e per la vita dell’uomo.
    Con un gioco a squadre le ragazze e i ragazzi, rispondendo a domande e tramite sfide e prove, si confrontano sui principali aspetti dei nuovi sistemi di gestione, riflettendo sui cambiamenti in atto sul territorio e nella quotidianità di ciascuno.

  • Chi è Clara? (iniziativa a premi)*
    Per le scuole dell’infanzia e primarie

    Bambine e bambini sono chiamati a mettere in campo tutta la loro fantasia e creatività per dare un volto a Clara e ideare una nuova mascotte che raccolga l’eredità di Martino, storico personaggio del progetto scuola di Area S.p.A. I progetti possono essere disegni, collage o riproduzioni tridimensionali, realizzati con tecnica libera e con materiali di recupero, corredati da una breve spiegazione.

    * Pianeta Clara propone due iniziative a premi per le scuole del territorio dei Comuni soci di Area S.p.A. Verranno premiate le prime due opere migliori di ogni categoria con un’escursione guidata alla scoperta degli ambienti del Parco del Delta del Po o con materiale didattico di uguale valore.

Per le scuole secondarie di primo grado

  • Materiali secondo natura
    Scuola primaria (a partire dalla classe seconda)
    Scuola secondaria di I grado
    Durata: 2 incontri da 2 ore, a classi singole

    Dall’eredità degli storici incontri sui materiali del progetto Quadrifoglio nasce un ciclo di 5 laboratori dedicato alla scoperta delle diverse tipologie di materiali che compongono i rifiuti.
    Attraverso la progettazione e creazione di un lapbook, diverso a seconda del materiale oggetto di studio, si trasmettono ai bambini concetti legati alle origini, caratteristiche, tipologie, recupero e riciclo dei diversi materiali. È possibile scegliere uno di questi percorsi:

    • Percorso carta, con la realizzazione del lapbook Gli infiniti usi della carta
    • Percorso plastica, con la realizzazione del lapbook Di che plastica sei?
    • Percorso vetro, con la realizzazione del lapbook Infinito come il vetro
    • Percorso metalli, con la realizzazione del lapbook Allumino? Sì grazie?
    • Percorso RAEE (novità!), con la realizzazione del lapbook Com’è fatto
  • Gira la ruota
    Scuola primaria (a partire dalla classe seconda)
    Scuola secondaria di I grado

    Durata: 1 incontro da 2 ore, a classi singole/accorpate

    Incontri formativi dedicati ai territori che hanno appena attivato o si preparano ad attivare nuovi modelli di raccolta differenziata, per riflettere sul forte legame che ha con la conservazione del territorio in termini di habitat, biodiversità e per la vita dell’uomo.
    Con un gioco a squadre le ragazze e i ragazzi, rispondendo a domande e tramite sfide e prove, si confrontano sui principali aspetti dei nuovi sistemi di gestione, riflettendo sui cambiamenti in atto sul territorio e nella quotidianità di ciascuno.

  • Scarto matto
    Scuola secondaria di I grado
    Durata: 1 incontro da 2 ore, a classi singole

    Il rifiuto organico è comunemente considerato utile per la produzione di compost o per la produzione di biocombustibili ma esistono in realtà altre potenzialità. Le ragazze e i ragazzi sono stimolati ad analizzare i possibili destini e le trasformazioni, su piccola e grande scala, di questo particolare tipo di rifiuto. Si analizzano poi i campi di applicazione del rifiuto organico trasformato.
    Attraverso l’utilizzo di schede consegnate prima dell’incontro in classe, gli studenti sono in grado di trasmettere ai compagni le informazioni apprese, con modalità di insegnamento alla pari.

  • Stop and go
    Scuola secondaria di I grado
    Durata: 3 incontri di 2 ore ciascuno, a classi singole

    L’abbandono dei rifiuti, oltre a essere deplorevole, deturpa il paesaggio e innesca situazioni di degrado ambientale che spesso si traducono in vere e proprie trappole per la fauna selvatica. Sfruttando la tecnica dello stop-motion i ragazzi, aiutati dall’operatore, realizzano un mini cortometraggio di sensibilizzazione su questo tema. A un primo momento di confronto, utile per delineare i punti principali del corto, le azioni da fare e i gruppi di lavoro (regia, scenografia, musiche), segue la parte operativa di realizzazione dei diversi elementi, con allestimento della scenografia e realizzazione degli scatti fotografici necessari alla realizzazione dello stop-motion.

  • Vuota il sacco (iniziativa a premi)*
    Per le scuole secondarie di I grado e per gli Istituti di Istruzione superiore

    Nei panni di giovani “reporter dell’ambiente”, ragazze e ragazzi armati di macchine fotografiche devono individuare e documentare particolari situazioni presenti sul territorio che, dal loro punto di vista, richiedano un intervento in termini di pulizia-ripristino-recupero. Aree verdi, strade, spazi pubblici ecc. saranno i luoghi di indagine da tenere sotto controllo.
    Le fotografie devono essere accompagnate da una breve relazione in cui descrivere il contesto, mettere in evidenza la problematica ambientale e proporre possibili soluzioni. Lo scopo è sensibilizzare i ragazzi, e per mezzo loro tutta la cittadinanza, a comportamenti più responsabili e sostenibili nei confronti dell’ambiente.
    Scarica il regolamento completo su www.areacopparo.it
    o richiedilo via mail a pianetaclara@atlantide.net

    *
    Pianeta Clara propone due iniziative a premi per le scuole del territorio dei Comuni soci di Area S.p.A.
    Verranno premiate le prime due opere migliori di ogni categoria con un’escursione guidata alla scoperta degli ambienti del Parco del Delta del Po o con materiale didattico di uguale valore.

Per gli istituti di istruzione superiore

  • Da grande
    Istituti di istruzione superiore
    Durata: 3 incontri di 2 ore ciascuno, a classi singole

    Partendo dal significato di “economia circolare”, le ragazze e i ragazzi devono progettare un’azienda virtuale con soluzioni economicamente ed ecologicamente sostenibili per risolvere le criticità legate ai rifiuti e al loro smaltimento. In accordo con le necessità scolastiche di avviamento e formazione al mondo del lavoro, il percorso stimola gli alunni attraverso modalità di apprendimento cooperativo, insegnamento capovolto e utilizzo di nuove tecnologie. Educare i giovani a un corretto smaltimento dei rifiuti non è solo educare alla sostenibilità ma diventa parte di un percorso di formazione utile per la futura vita lavorativa degli studenti.

  • Vuota il sacco (iniziativa a premi)*
    Per le scuole secondarie di I grado e per gli Istituti di Istruzione superiore

    Nei panni di giovani “reporter dell’ambiente”, ragazze e ragazzi armati di macchine fotografiche devono individuare e documentare particolari situazioni presenti sul territorio che, dal loro punto di vista, richiedano un intervento in termini di pulizia-ripristino-recupero. Aree verdi, strade, spazi pubblici ecc. saranno i luoghi di indagine da tenere sotto controllo.
    Le fotografie devono essere accompagnate da una breve relazione in cui descrivere il contesto, mettere in evidenza la problematica ambientale e proporre possibili soluzioni. Lo scopo è sensibilizzare i ragazzi, e per mezzo loro tutta la cittadinanza, a comportamenti più responsabili e sostenibili nei confronti dell’ambiente.
    Scarica il regolamento completo su www.areacopparo.it
    o richiedilo via mail a pianetaclara@atlantide.net

    *
    Pianeta Clara propone due iniziative a premi per le scuole del territorio dei Comuni soci di Area S.p.A.
    Verranno premiate le prime due opere migliori di ogni categoria con un’escursione guidata alla scoperta degli ambienti del Parco del Delta del Po o con materiale didattico di uguale valore.